1 2 3 4 5 6 7

NEWSLETTER
>> REGISTRATI <<
e resta aggiornato/a
su eventi e iniziative
Informativa privacy
LA NEWSLETTER
DELLA SETTIMANA

Webcam Live

Skip to Content

Pescatore di Sestri Levante - Scultore Leonardo Lustig

  • Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Français

Home-Contatti

Style de page

Current Style: Standard

Taille du texte

Current Size: 100%

Tra stelle e aldilà. Scoperte e misteri di Albenga. Conferenza di Marta Conventi

Version imprimableVersion imprimableversion PDFversion PDF
10/07/2018 00:00
10/07/2018 23:59

Prosegue al MuSel la rassegna di incontri estivi dedicati all’archeologia della Liguria. Martedì 10 luglio, nella consueta sede di Palazzo Fascie (Sala Carlo Bo, inizio ore 21,00), la dottoressa Marta Conventi, funzionario della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona presenterà i dati delle ricerche più recenti condotte ad Albenga

musel_10_07.jpg
conferenza

Organizzatore:
MUSEL
http://www.musel.it/

Sede della manifestazione:
Sala espositiva Carlo Bo, Palazzo Fascie Rossi, Corso Colombo 50

Data manifestazione:
10/07/2018 ore 21:00

Ingresso libero

Questa manifestazione fa parte della rassegna:
ESTATE AL MUSEL 2018

L’antica Albingaunum romana, nota grazie ai precoci scavi di Nino Lamboglia, continua ad essere una delle sedi privilegiate dell’archeologia ligure, sempre oggetto di nuove ricerche e di importanti scoperte. Marta Conventi, con la consueta e brillante capacità di comunicazione e divulgazione, compendierà i momenti principali dell’archeologia e della storia di Albenga.

Sarà così possibile comprendere le modalità dell’organizzazione urbanistica all’interno della cinta muraria dì età repubblicana, l’importante espansione durante il periodo augusteo, lo sviluppo della civitas christiana, con il battistero e la cattedrale, fino alle vicende della città turrita d’età comunale. Non mancherà l’attenzione all’area suburbana, caratterizzata dalla presenza di necropoli d’età romana e da importanti luoghi di culto paleocristiani, quale ad esempio il complesso di San Calocero.

Il focus della conferenza – anticipa Marta Conventi – sarà dedicato ad un tema oggi molto caro agli archeologi e agli antropologi: l’archeologia funeraria e, in particolare, lo studio delle sepolture cosiddette “anomale”. Negli ultimi anni, i ritrovamenti albenganesi dello scheletro di Pontelungo e delle sepolture di quelle che la Stampa ha definito “streghe bambine” hanno accesso la fantasia e l’interesse del pubblico e dei lettori. Ma siamo veramente di fronte all’anomalia, al mistero, al noir, a casi di morte violenta degni di una odierna pagina di “cronaca nera”?

Sarà l’archeologa Marta Conventi a offrire le risposte a questi quesiti, riportando la trattazione dei singoli casi in una dimensione scientifica e rigorosa, ma non per questo meno ricca di fascino e di mistero.

Vi aspettiamo, quindi, a Palazzo Fascie.

Ingresso libero.


Fabrizio Benente

Direttore scientifico MuSel


 

Contributors: