1 2 3 4 5 6 7
« marzo 2017 »
LunMarMerGioVenSabDom
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

NEWSLETTER
>> REGISTRATI <<
e resta aggiornato/a
su eventi e iniziative
LA NEWSLETTER
DELLA SETTIMANA

Skip to Content

Pescatore di Sestri Levante - Scultore Leonardo Lustig

  • Italiano
  • English

Home-Contatti

Stile pagina

Current Style: Standard

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Estate al Musel

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

 

poster_estate_al_Musel.jpg

 

Estate al MuSel 2016
"LIGURIA ROMANA, CRISTIANA E MEDIEVALE", “PRESENZE D’ARTE A SESTRI” E TANTI ALTRI EVENTI

La rassegna Estate al MuSel, organizzata dal Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante, è densa di appuntamenti, soprattutto serali, ed è improntata su un’offerta molto diversificata.

L’archeologia e la storia del territorio saranno protagoniste della serie di otto conferente intitolata "Liguria romana, cristiana e medievale" che vedrà ospiti al Musel e a Sestri Levante alcuni tra i più validi archeologi attivi in Liguria. Gli incontri - che anticipano le nuove acquisizioni e un prossimo e inedito allestimento del MuSel - si terranno sempre a Palazzo Fascie (sala Carlo Bo), con inizio alle ore 21.00. Si inizierà mercoledì 6 luglio con “Genova dalle origini all'anno mille” di Piera Melli (già Soprintendenza Archeologia Liguria). Il tema di venerdì 15 luglio sarà "Cacciare-Scambiare-Percorrere. Viaggio nella preistoria del Levante ligure", con le archeologhe Nadia Campana e Neva Chiarenza (Soprintendenza Archeologia Liguria). Francesca Bulgarelli (già Soprintendenza Archeologia Liguria) sarà la protagonista della serata del 20 luglio, con il titolo "Vada Sabatia: nodo viario della Liguria romana". Stefano Roascio (Università Aix en Provence), uno dei giovani e più promettenti archeologi liguri, sarà ospite del MuSel il 27 luglio, presentando "Albenga cristiana: nuovi dati archeologici". Lo scavo della necropoli dei Liguri dell’età del Ferro offrirà l’argomento della conferenza di Giovanna Barra Bagnasco (Università di Milano) in programma mercoledì 10 agosto, con il titolo "Chiavari: un ponte fra culture nel VII secolo a.C.". Mercoledì 24 agosto, il direttore del Musel, Fabrizio Benente e Giada Molinari (Università di Genova) tratteranno il tema "Evangelizzazione e cristianizzazione della Liguria orientale". L’archeologia medievale e “Gli scavi della Brina e del castello di Sesta Godano” saranno i temi dell’incontro con Monica Baldassarri (Museo Montopoli in Val d’Arno), in programma il 7 settembre. La rassegna sarà chiusa mercoledì 14 settembre da Simon Luca Trigona (Soprintendenza Archeologia Liguria) che illustrerà i risultati delle più recenti "Scoperte di archeologia subacquea nella Riviera di levante ".

La tradizionale Notte Rosa al MuSel, è in programma sabato 16 luglio. Ingresso gratuito al Musel per tutte le signore.

La musica come forma di narrazione e riflessione su temi storici e sociali sarà il tema portante dell’incontro con Massimo Zamboni (musicista e compositore ex CCCP, ex Consorzio Suonatori Indipendenti) in programma mercoledì 13 luglio (ore 21.00) presso l’Ex convento dell’Annunziata. La serata - organizzata in collaborazione con Mediaterraneo e Associazione culturale Mojotic - inizierà con la proiezione del film "Il nemico - un breviario partigiano" e proseguirà poi con la presentazione e la discussione del recente libro "L'eco di uno sparo" di Massimo Zamboni. Mercoledì 3 agosto (ore 21.00) ci si sposterà a Trigoso, nel piazzale della chiesa di Santa Sabina, con il concerto "Voci di Liguria", uno spettacolo musicale del duo ViVo (violoncello/voce), composto da Roberta Parmigiani e Isabella Tosca.

L’arte contemporanea è il tema centrale della rassegna “Presenze d’arte a Sestri” un itinerario sulle tracce degli artisti attivi a Sestri Levante e sul territorio. Si inizierà con la mostra di Federica Galli "Segni di Natura”, in programma dal 6 al 28 agosto a Palazzo Fascie (Sala Espositiva 2° piano), abbinata alla mostra “Il dettaglio e l’incanto” di Alfredo Gioventù e Federica Galli, allestita alla Torre dei Doganieri. Dal 18 al 28 agosto, Palazzo Fascie e Sala Carlo Bo ospiteranno anche la mostra di artisti contemporanei italiani e stranieri organizzata dall’associazione Contea di Levante.

La storia e le tradizioni locali saranno divulgate nel corso di una serata presso la Chiesa di San Pietro in Vincoli. Mercoledì 17 agosto (con inizio ore 21.00) Roberto Santamaria (Archivio di Stato di Genova) presenterà “Politamente et egregiamente fabricata", illustrando - attraverso le fonti d’archivio - la storia della cassa processionale di Santa Caterina di Anton Maria Maragliano. Seguirà "La tradizione dei crocifissi processionali liguri" a cura della Confraternita di S. Caterina d'Alessandria.

“Libri sotto la torre (dei Doganieri)” è il titolo di tre venerdì dedicati alla narrativa e al romanzo, programmati in Piazzetta Bellotti. Il 12, il 19 e il 26 agosto, sempre con inizio ore 21, verranno presentati i libri di Fabrizio Benente (Radio Orwell), Donatella Mascia (Lo spione di Piazza Leopardi) e Franca Ostuni (Occhi di gatta).

Il tema del viaggio e della scoperta torna per il terzo anno consecutivo, con Lorenzo De Cola e con la presentazione delle "Pinacoteche rupestri preistoriche", in programma mercoledì 31 agosto, a Palazzo Fascie, in Sala Carlo Bo (inizio ore 21.00).

Infine, ma di certo non meno importante, lo spazio dedicato e pensato per i più piccoli, con le serate "Gioco e imparo al Musel”: laboratori didattici per bambini (6 - 12 anni), condotti da Maria Rocca. Sabato 16 luglio (MuSel, ore 21.00) "Cacciatori, guerrieri, maghi nell'incisione rupestre"; Sabato 6 agosto (Musel ore 21.00) "Animali preistorici". Le due serate sono gratuite ed offerte dal MuSel. È importante la prenotazione.

Tante serate ad ingresso gratuito, tante occasioni di intrattenimento culturale e - sottolineo - tante collaborazioni con la città, con artisti, archeologi, musicisti, cultori della storia e delle tradizioni locali. All’insegna di un certo rigore, l’impegno della struttura sarà massimo, ma i costi sostenuti dall’Ente per una rassegna che contempla un così alto numero di eventi saranno decisamente contenuti.

Ricordo infine che per tutta l’Estate sarà possibile visitare il museo con tariffa promozionale unica e scontata a 3€.

 

AllegatoDimensione
Depliant Estate al Musel 2016 ridotto.pdf1.59 MB

Partecipano: