1 2 3 4 5 6 7

NEWSLETTER
>> REGISTRATI <<
e resta aggiornato/a
su eventi e iniziative
Informativa privacy
LA NEWSLETTER
DELLA SETTIMANA

Webcam Live

Skip to Content

Pescatore di Sestri Levante - Scultore Leonardo Lustig

  • Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Français

Home-Contatti

Stile pagina

Current Style: Standard

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Passaggi - mostra di Leone Lasio

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF
31/03/2018 00:00
14/04/2018 23:59

La mostra di pittura, ospitata a Palazzo Fascie Rossi e a Torre dei Doganieri, è visitabile fino al 14 aprile

loc Leone ok rid.jpg
Organizzatore:
ARTURA - Territori tra arte e cultura - Opificio Ceramico Alfredo Gioventù

Sede della manifestazione:
Sala espositiva 2, 2° piano Palazzo Fascie Rossi, corso Colombo 50
Torre dei Doganieri - piazzetta Dina Bellotti

Data manifestazione:
31/03 - 14/04/2018

Orari:
- Palazzo Fascie tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00
- Torre dei Doganieri: sabato e domenica dalle ore 10:30 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 19:00

Ingresso libero

20b.jpg

L'associazione ArTura _ Territori Arte e Natura ed il Comune di Sestri Levante propongono, con le esposizioni “Passaggi” presso la Torre dei Doganieri e la sala al secondo piano di Palazzo Fascie, l'opera di Leone Lasio artista ligure che raccoglie suggestioni appartenenti ad un universo complesso fatto di memorie, letture e amore per la natura fuse in un viaggio interiore onirico e, al tempo stesso, radicato nella terra, nell'acqua, negli elementi della natura attraverso un cromatismo ricco e sensibile.

7b.jpg

Il rapporto uomo – natura viene indagato da Leone Lasio partendo da due prospettive differenti:
la natura quale spazio fisico, spazio di sicurezza dove poter riprender possesso del proprio corpo, del proprio respiro, della propria vista, anche attraverso la fatica indispensabile al raggiungimento di luoghi dove ancora l'animo si acquieta; la natura come fonte di scoperta e di meraviglia: "Fin da bambino, la mia attrazione nei confronti di quel mondo fatto di animali, di luce e ombra tra i rami di un albero, di muschi umidi, di sassi, è coinciso con l'attrazione verso tutto ciò che è mistero e magia."
Un mondo che ha radici in leggende e mitologie classiche in cui l'uomo si confronta con una natura assolutamente animata da quel divino che per l'artista risiede in ogni cosa.

 

 

16508278_1245457318866832_4804909179572785304_n.jpg

Nato a La Spezia il 12 ottobre del ’73, Leone Lasio è entrato in contatto con l’arte figurativa molto presto grazie a una famiglia di lunga tradizione artistica. Laureato in architettura è attualmente residente a Genova dove lavora.

Le opere di Lasio, alla Torre dei Doganieri, dialogheranno con le sculture ceramiche di Alfredo Gioventù seguendo il fil rouge dell'indagine sul genius loci del territorio ligure e sulle sue manifestazioni attraverso i diversi linguaggi artistici
 

Partecipano: