1 2 3 4 5 6 7

NEWSLETTER
>> REGISTRATI <<
e resta aggiornato/a
su eventi e iniziative
Informativa privacy
LA NEWSLETTER
DELLA SETTIMANA

Webcam Live

Skip to Content

Pescatore di Sestri Levante - Scultore Leonardo Lustig

  • Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Français

Home-Contatti

Stile pagina

Current Style: Standard

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Quando l’archeologia cambia la storia - percorso culturale

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF
04/02/2018 10:33
04/02/2018 10:33

Domenica 4 febbraio alle ore 15,00 appuntamento alla Stazione ferroviaria di Sestri Levante per una visita guidata organizzata da EnjoyGenova al MuSeL, il Museo archeologico e della città di Sestri Levante, che ora conserva anche il cippo romano ritrovato sul Monte Ramaceto, esemplare unico nel suo genere. Prenotazione obbligatoria. Costo € 6,00

04_02_18.jpg

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Info e prenotazioni
enjoygenova@archeologia.it
o chiamando al numero 335/1278679 | WhatsApp
Da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 14.30

Accompagnati da un’archeologa della Cooperativa TerraMare i partecipanti andranno alla scoperta di che cos’è l’archeologia e della storia di Sestri Levante, di come nasce questo borgo dalla particolare forma a istmo, con la cosiddetta “Isola” che l’archeologia ha rivelato non essere mai stata una vera isola. Il MuSeL, Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante, è stato inaugurato nel 2013 come primo polo espositivo del nuovo Sistema Museale che comprende anche il Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese ed è il compimento di anni di studio e progettazione che hanno visto la stretta collaborazione tra Regione Liguria, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria e Comuni di Sestri Levante e Castiglione Chiavarese. La Cooperativa TerraMare, che ha ideato questo percorso, ha svolto un ruolo nel processo di creazione e sviluppo del Museo, lavorando alle ricerche che hanno portato alla realizzazione del progetto museale. La guida porterà dunque la propria esperienza diretta, di archeologa e di studiosa, com’è nel vero “spirito” del progetto “EnjoyGenova” che prevede proprio di svelare le storie e le curiosità anche grazie a chi ha “vissuto” direttamente il territorio. Dall’ottobre 2017 il MuSeL è stato inoltre arricchito con alcune nuove esposizioni, in particolare
è stato esposto un cippo confinario di epoca romana ritrovato nel 2015 sul Monte Ramaceto, una scoperta che apre nuove e interessanti interpretazioni sul territorio e sulla presenza dei Romani in Liguria.